Il lavoro dà un senso al tempo



Ancor di più quando il tempo è speso dietro le sbarre.
Perché un detenuto che lavora, sperimenta relazioni sane, impara, ricostruisce un ponte con il mondo che c'è fuori.
Ma soprattutto, concretamente, quando esce ha meno probabilità di tornare a sbagliare.

Anche per questo i prodotti fatti in carcere sono buoni e belli.
Che si tratti di un biscotto, di una maglietta, di una stampa, di una confezione di caffé o di un oggetto di design, l'obiettivo è sempre lo stesso: il massimo della qualità , non il massimo del profitto, per dare valore a un futuro possibile.

FREEDHOME E WELFOOD
insieme per promuovere
il valore del lavoro in carcere

Chi c’è dentro

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Latest News

We are a group of experienced lawyers.
We have joint experience of over 30 years.

Readmore

A maggio il Salone OFF del Salone del Libro ritorna da Freedhome!

Giovedì 10, giovedì 24 e giovedì 31: queste le date degli incontri realizzati in collaborazione con l’Ufficio della Garante dei diritti dei detenuti della Città di Torino e con il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria in occasione del SaloneOFF, la parte del Salone del Libro che esce dalla classica sede del Lingotto per invadere..

read more

Our Clients

All of them can be easily link with your branding.