VR Free - Freedhome - site

VR Free, scoprire il carcere con la realtà virtuale

2 serate a ingresso libero per indossare i visori VR e immergersi in VR Free, il film girato nel carcere di Torino.
2 serate per conoscere una realtà spesso nascosta, spesso lontana da quello che è il nostro vivere quotidiano.

Provare la sensazione di trovarsi rinchiusi in un carcere, sperimentando su di sé la limitazione della libertà di movimento e l’assenza di orizzonti visivi, sia pure per pochi momenti. Questa l’esperienza di realtà virtuale offerta da VR Free, il film documentario girato nella casa circondariale Lorusso e Cutugno di Torino con la tecnologia 360°.

Vuoi provarla? Scrivici una mail a liberazioni.torino@gmail.com per prenotare il tuo posto e vieni da Freedhome!
Dalle 17 alle 19 di giovedì 13 e venerdì 14 giugno potrai venire nel nostro store a provare quest’esperienza e per l’occasione potrai scambiare qualche parola con il regista, Milad Tangshir, che sarà presente durante gli eventi.

La visione è gratuita ma è necessaria la prenotazione all’indirizzo liberazioni.torino@gmail.com per permetterci di organizzare al meglio tutto quanto.

Prima e dopo la proiezione sarà possibile esplorare le decine di prodotti proposti, tra le narrazioni che cooperative e imprese fanno di se stesse, del modo e delle persone con cui noi di Extraliberi e ogni cooperativa ospite di Freedhome lavoriamo. Quello che ti attende è un vero e proprio percorso alla scoperta di un mondo, quello della detenzione, in cui si mischiano necessità della pena e volontà di riscatto.

Ti aspettiamo!

sfondo_1900x500

Libera il tuo 5×1000: devolvilo a Extraliberi!

Credi nel nostro lavoro di diffusione dei prodotti dell’economia carceraria e vorresti sostenerlo? Questa è la notizia che fa per te!

Da quest’anno puoi devolvere il tuo 5×1000 a Extraliberi, la cooperativa che gestisce gli spazi di Freedhome.
Come fare allora per sostenerci?
Ti basterà scegliere nella dichiarazione dei redditi “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative” e scrivere il nostro Codice Fiscale 09665900016.

Perché devolvere il tuo 5×1000 a Freedhome ed Extraliberi?
Ecco tre motivi per farlo:

  • aiutiamo le persone private della libertà a riqualificarsi professionalmente attraverso la formazione e l’impegno con cui ogni giorno coinvolgiamo le persone nei nostri laboratori, da quando abbiamo iniziato abbiamo accompagnato più di 35 persone in questo percorso;
  • operiamo con passione e attenzione in questo campo dal 2007, in questi 12 anni abbiamo cercato costantemente di migliorare la qualità produttiva, senza mai dimenticare che il lavoro è per noi il mezzo per raggiungere l’alto obiettivo della riqualificazione;
  • oggi lavorano nella nostra cooperativa 7 persone, tra detenuti e detenute.

Non vogliamo fermarci qui! Aiutaci a continuare a percorrere la nostra strada! Sostieni il nostro lavoro devolvendo il tuo 5×1000 a Extraliberi!


Qualche informazione in più

Cos’è il 5×1000?
Il 5×1000 è una misura di sussidiarietà fiscale che consente ai contribuenti di scegliere a quale ente no profit destinare lo 0.05% delle imposte dovute allo stato. Non sostituisce in alcun modo l’8×1000 e il 2×1000.

Come fare a destinare il 5×1000 a Extraliberi? 
Compila la scheda apposita sul modello CU, sul modello 730 o sul modello Redditi. Scegli il quadrante “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative” , scrivi il Codice Fiscale 09665900016 e apponi la tua firma, in caso di consegna cartacea.

Entro quando è possibile consegnare la dichiarazione dei redditi e la contestuale devoluzione del 5×1000? 
Modello Redditi Persone Fisiche (ex UNICO)
entro 1 luglio 2019, in forma cartacea;
entro il 30 settembre 2019, in caso di presentazione telematica.
Modello 730
entro il 7 luglio, consegna tramite sostituto d’imposta;
entro il 23 luglio, precompilato o con consegna tramite CAF.
dav

“Giocando ai limiti della legalità” è la rassegna 2019 del Salone OFF

Anche quest’anno con Freedhome parteciperemo al ciclo di incontri organizzato dall’ufficio della Garante dei diritti delle persone private della libertà personale della Città di Torino e dalla Commissione Consiliare Speciale per la promozione della cultura della legalità e del contrasto dei fenomeni mafiosi nell’ambito del Salone OFF previsto dal Salone Internazionale del Libro.

La rassegna di quest’anno vede la partecipazione di Freedhome durante tre degli incontri in calendario.
Le presentazioni si terranno in luoghi e giornate differenti. Ogni volta a dialogare con l’autore ci saranno nuovi ospiti.

MARTEDÌ 14 MAGGIO ore 17.30 @ Polo del ‘900 verrà presentato “Il libro dell’incontro” a cura di Guido Bertegna, Adolfo Ceretti e Claudia Mazzucato. Il volume vede, come cita il sottotitolo, “Vittime e responsabili della lotta armata a confronto”.

VENERDÌ 18 MAGGIO ore 18 @ Teatro Ex Carceri Le Nuove interverrà Pietro Buffa, direttore generale del personale e delle risorse del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, per presentare il suo nuovo libro: “La galera ha i confini dei vostri cervelli“, uno spaccato sulla costrizione penale e su tante delle sue contraddizioni.

SABATO 19 MAGGIO ore 18 @ Curia Maxima si terrà l’incontro che vedrà al centro il libro “Il manicomio dei bambini: storie di istituzionalizzazione“, di Alberto Gaino; un libro scritto per non dimenticare, per ricordare chi è vissuto al tempo dei manicomi e per raccontare a chi non c’era cosa può creare e a cosa può andare incontro l’uomo.
A seguito di ogni incontro seguirà un piccolo rinfresco a cura di Freedhome.
Cliccando qui visualizzerete l’evento Facebook, su cui trovare tutti gli aggiornamenti.

Spring is coming2

Il 21 marzo da Freedhome festeggiamo la primavera con Extraliberi T-shirt Day!

Il primi caldi stanno arrivando e con loro anche la voglia di indossare nuovamente vestiti più leggeri. In ogni armadio che si rispetti, infatti, non possono mancare delle t-shirt stilose da mettere sotto qualsiasi tipo di giacca, dalla più casual alla più formale.

Proprio per questo da Freedhome ci prendiamo una giornata per lanciare la nuova collezione firmata Extraliberi: per le donne, gli uomini e i bambini, la serigrafia torinese ha realizzato tantissimi nuovi modelli, tutti da scoprire. Rigorosamente stampati dai detenuti del carcere di Torino che lavorano presso la serigrafia, su t-shirt 100% cotone.

Per l’occasione, troverete tantissimi modelli delle collezioni passate in sconto! 

L’appuntamento è per il primo giorno di primavera, giovedì 21 marzo, dalle 10.30 alle 19 (almeno), ovviamente da Freedhome, Via Milano 2/C a Torino.

Evento

Molto più di un happy hour… È Happy Freedhome!

Un compleanno condiviso è un compleanno raddoppiato!

Sostenuto dalla Città di Torino, che ne concede gli spazi, dall’Amministrazione Penitenziaria e dalla Garante per i diritti dei persone private della libertà del Comune di Torino – Monica Cristina Gallo -, il primo store italiano dedicato alla vendita di prodotti provenienti dai circuiti dell’economia carceraria compie due anni. È per questo che abbiamo deciso di organizzare Happy Freedhome, un momento di festa durante cui condividere i successi del percorso svolto fino a oggi e la bellezza dei futuri mondi possibili.

Cosa festeggiamo?

  • 1 progetto,
  • 2 anni di vita,
  • il lavoro in 40 carceri,
  • centinaia di detenuti coinvolti sull’intero territorio,
  • la bellezza dei pezzi unici alla portata di tutti,
  • ma soprattutto le occasioni di riscatto che l’economia carceraria crea ogni giorno.

Come festeggiamo?

  • con un aperitivo salato e dolce,
  • con il concerto “Free for Two acoustic duo – I classici del pop rivisti in chiave acustica“: la voce la metterà Antonia Piccirillo, le dita sulla chitarra saranno di Maurizio Malano.

Quando e dove festeggiamo? 

  • venerdì 26 ottobre dalle 17 alle 20,
  • presso lo store, via Milano 2/C, Torino.

Ma le sorprese non finiscono qui.
Se verrete in negozio tra il 26 e il 27 ottobre, acquistando due pezzi e presentando la cartolina dell’evento (che troverete presso lo store anche nei giorni precedenti l’evento), riceverete uno sconto del 20% sul prodotto meno costoso.

Insomma, non si può mancare!
Non vedete l’ora che sia venerdì 26 e volete dirci che ci sarete? Compilate questo breve form, avremo cura di tenervi un bicchiere in fresco per brindare insieme!

Noi intanto ci prepariamo e vi aspettiamo venerdì dalle 17 in poi! A venerdì!

PS: ovviamente c’è l’evento Facebook e potete vederlo qui!

 

Summer Sale da Freedhome

Ne abbiamo messe in sconto di tutti i colori

I saldi sono arrivati anche da Freedhome. 

Dal 7 luglio presso il punto vendita di Via Milano 2/C tantissimi prodotti con sconti super.

Dalle Malefatte prodotte con cura e fantasia nelle carceri di Venezia alle super colorate e stilose t-shirt Extraliberi, passando per le borse di Sartoria SOS-tenibile perfette per la spiaggia e quelle di Made in Carcere, pratiche e leggere, una soluzione per chi rimane in città.

Tante anche le idee per i più piccoli: dai libri tattili di Sartoria Sociale ai bavaglini di Sc’art – Creazioni al Fresco, tutte idee provenienti dal mare, ma se le prime vengono da Palermo, le seconde arrivano dalla più vicina Genova.

Insomma… Decine di meraviglie con sconti dal 15% al 50%.

Come sempre, ci trovate aperti il lunedì dalle 15 alle 19 e dal martedì al sabato dalle 10.30 alle 14.30 e dalle 15 alle 19.

Vi aspettiamo!

 

bannersito_satispay_freedhome-01

Con Satispay e Freedhome, il cashback è tutte le volte che vuoi!

Quando? Sempre! Dove? Da Freedhome!

Satispay è arrivato a Freedhome e l’ha fatto portando con sé dei cashback super.
Se vieni da Freedhome e paghi da noi per la prima volta con Satispay, per te c’è un regalo speciale: un cashback del 30% sul totale dei tuoi acquisti.

Ma le sorprese non sono finite.
Infatti, dopo ogni acquisto successivo al primo, per ogni pagamento con l’app di Satispay, c’è uno sconto del 15% sul totale*!

 

* L’offerta scade il 28/10/2018.

Senza-titolo-1-01

A maggio il Salone OFF del Salone del Libro ritorna da Freedhome!

Giovedì 10, giovedì 24 e giovedì 31: queste le date degli incontri realizzati in collaborazione con l’Ufficio della Garante dei diritti dei detenuti della Città di Torino e con il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria in occasione del SaloneOFF, la parte del Salone del Libro che esce dalla classica sede del Lingotto per invadere la città.

Il primo incontro si terrà giovedì 10 maggio alle ore 17.30.
In occasione dell’uscita del nuovo libro “Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di Torino“, Luca Iaccarino dialogherà con Maria Bottiglieri e Gian Luca Boggia.
(scarica l’invito)

Il secondo evento si terrà giovedì 24 maggio alle ore 18.30.
Al centro del dialogo il rapporto tra mafia e massoneria deviata. Se ne parlerà con Andrea Leccese durante la presentazione del suo libro “Massomafie” con Francesco Tresso, Carlotta Tevere e Davide Mattiello, autore dell’introduzione del libro.
(scarica l’invito)

Infine, per concludere in bellezza il mese, giovedì 31 maggio alle ore 18.30 parleremo delle storie dei neet, giovani che non studiano e non lavorano. E lo faremo durante la presentazione del libro “Ragazzi in panchina” di Paolo Beccegato e Renato Marinaro. Durante l’incontro la coautrice Serena Quarta dialogherà con Domenico Arena, Pierluigi Dovis e Gianfranco Padovano.
(scarica l’invito)

Tutti gli incontri si svolgeranno presso Freedhome, Via Milano 2/C (precisamente qui).

L’entrata è gratuita.

Clicca qui e segui l’evento su Facebook. Ti aspettiamo!

PROCESS-COLLETTIVO-117

Apre a Venezia il secondo negozio in Italia di prodotti nati nelle carceri

A Venezia, in Fondamenta dei Frari ha da poco aperto al pubblico un negozio speciale, che porta con sè la storia delle persone che hanno lavorato e dato vita a creazioni uniche, fatte di passati tortuosi, presenti di impegno e attese di futuri migliori. Produzioni che raccontano di responsabilità, etica e cura per l’ambiente: attraverso la coltivazione di un orto biologico, la realizzazione di cosmetici, tra cui una linea bio a marchio “Rio Terà dei Pensieri” curata presso la Casa di Reclusione per Donne della Giudecca, la confezione di borse e accessori con materiali riciclati in PVC a nome “malefatte” e la stampa in serigrafia di T-shirts del Commercio Equo e Solidale nei laboratori attivi della Casa Circondariale Maschile di Santa Maria Maggiore di Venezia.
Quest’attività virtuosa inoltre ha fatto sì che un artista americano e di fama internazionale come Mark Bradford, che rappresenterà gli Stati Uniti alla 57a Esposizione internazionale d’arte a La Biennale di Venezia dal prossimo 13 maggio al 26 novembre, si appassionasse al progetto.
Il sodalizio infatti, darà avvio a una collaborazione della durata di sei anni con la Cooperativa Sociale veneziana Rio Terà dei Pensieri, dal titolo Process Collettivo, che ambisce a supportare un programma sostenibile a lungo termine e a replicare che il successo di questo modello.

Process Collettivo
Fondamenta dei Frari, San Polo 2559/A – Venezia
Orario: 10:00 – 20:00
tel.: 0415243125

 

18489617_1911100885838180_7818626241063010212_o

Freedhome al Salone OFF 2017

Anche quest’anno freedhome ospita il Salone Internazionale del Libro con gli appuntamenti del SaloneOFF.
A partire da giovedì 18 maggio, un ciclo di 3 incontri che si terranno nello spazio di via Milano 2/C, e sono realizzati in collaborazione con l’ufficio della Garante dei diritti dei detenuti della Città di Torino e con il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria.

PROGRAMMA:
• Giovedì 18 maggio ore 18, incontro con gli autori: Remo Bassetti – Derelitti delle pene / Chiara Castiglioni – Filosofia Dentro -> http://bit.ly/2ri5bNZ

• Sabato 20 maggio ore 18, incontro con gli autori: Paolo Bellotti – Visti da dentro / Giancarlo Capozzoli – Signora libertà. Signorina fantasia -> http://bit.ly/2ri4XpS

• Martedì 23 maggio ore 18, incontro con gli autori: Claudio Bottan – Pane e Malavita / Eletta Revelli – Un amore di Clochard -> http://bit.ly/2rj1zMu

Vi aspettiamo!